Informazioni sulla Cremazione

 

Le forme ammesse per la cremazione sono:

- Testamento olografo ( scritto di pugno dal defunto) 

- L' iscrizione ad una associazione, che abbia tra i propri scopi la raccolta della volontà di cremazione dei propri associati

- La comunicazione verbale ai familiari

In assenza di una volontà scritta anche il coniuge o, in mancanza, la maggioranza assoluta dei parenti più prossimi, fino al sesto grado, può decidere per la cremazione ai fini della tumulazione, dell'affidamento o della dispersione delle ceneri.

Essa consiste nella riduzione della salma in frammenti ossei e gas, conseguenza dell'introduzione del corpo del defunto all'interno di speciali forni crematori. Di seguito i resti vengono trattati e trasformati in cenere.

Dopo la cremazione, le ceneri sono raccolte all'interno dell'urna cineraria. Il coniuge o i parenti della persona defunta potranno decidere la loro destinazione.

UNA PRATICA STORICA

La cremazione è una pratica molto antica sempre adottata. Alcune culture hanno creduto che il fuoco fosse un agente di purificazione e che la cremazione illuminasse il passaggio in un altro mondo o che impedisse il ritorno tra i vivi.